itinerari culturali tra Italia e Finlandia 

Quei sentieri del desiderio che arrivano in Finlandia

Andando a piedi o in bicicletta può capitare di infrangere le convenzioni e prendere scorciatoie attraverso prati o altri spazi aperti, anche in assenza di percorsi delineati. Quando a imboccarle sono solo poche persone, le tracce lasciate sono quasi invisibili. Ma se il passaggio diventa ripetuto l’usura fa nascere un sentiero spontaneo che finisce per rivelare e in qualche modo ufficializzare la scorciatoia.

Questi percorsi creati dall’uso ripetuto hanno un nome poetico in inglese, desire paths, e in urbanistica sono un fenomeno conosciuto e studiato da tempo. Per esempio, all’University of Massachusetts Amherst, come potete vedere in questo video. https://www.youtube.com/watch?v=w2YYiTnhzUc

Desire path nella neve (da 99%Invisible)

Più recentemente queste scorciatoie sono comparse su innumerevoli PowerPoint e social media feed di persone che lavorano in marketing, usate per visualizzare la differenza fra design e user experience, per illustrare come i progetti su carta non coincidano con l’uso pratico se non si capiscono i desideri degli utenti, e per ricordare che nel digitale l’esteticamente piacevole ma poco pratico non funziona.

Lo scostamento dal tracciato è sempre infrazione di una norma?

Spesso il modello dei desire paths viene usato, in ambito accademico, per fare interessanti paralleli con altri settori apparentemente diversi: per esempio le scelte dei consumatori sul mercato. https://www.youtube.com/watch?v=P9B8PmUR64U

I sentieri spontanei non nascono solo nei prati: basta una nevicata intensa e le orme lasciate nella neve diventano un metodo altrettanto efficace per scoprire e capire i movimenti umani in uno spazio aperto.

Secondo il podcast 99% Invisible, (che ha ispirato questo articolo ed è consigliato a chiunque abbia anche un vago interesse al design), i pianificatori finnici sfruttano il clima locale e regolarmente analizzano i desire paths che nascono dopo le nevicate per progettare e migliorare i sentieri e percorsi nei parchi.

L’aneddoto è plausible e si conforma molto all’idea di quella Finlandia pratica, ingegnosa e con un settore pubblico progredito che tanto piace ai media esteri. 99% Invisible cita come fonte una pubblicazione del Royal Borough of Kensington and Chelsea, che però a sua volta non cita fonti dirette. Oltre a quel trafiletto sulla rivista dell’amministrazione di un quartiere londinese (ora nelle cronache perché organo responsabile della Grenfell Tower), non siamo riusciti a trovare conferma in nessuna fonte finlandese.

Anche se non si può escludere che la tecnica sia stata usata dai pianificatori in Finlandia, non sembra essere una pratica diffusa, sistematica e ben documentata.

Come spesso succede online, una bella storia può lasciare un retrogusto apocrifo.

(La Rondine - 7.7.2017)

Avete qualcosa da aggiungere? Avete usato orme nella neve per progettare un sentiero? Segnalatecelo su Twitter o Facebook. E non dimenticate di seguirci sui social media per restare sempre aggiornati.

Eventi

  • Markku Piri a Villa Borghese
  • 100 anni di foto
  • Lapponia, “notte senza notte”

Prosegue fino al 17 settembre a Roma la mostra dell’artista finlandese Markku Piri "Vetro & Dipinti. Un finlandese all’Aranciera di Villa Borghese", inaugurata alla presenza dell’Ambasciatore della Finlandia Janne Taalas, dell’artista e della curatrice Ritva Röminger-Czako.

Leggi tutto

Luci e ombre, vizi e virtù della Finlandia. Una storia fotografica al Museo Nazionale

In Finlandia proseguono le celebrazioni del centenario dell'indipendenza, e le iniziative per ricordare e valorizzare la storia culturale del Paese sono numerose. Una mostra fotografica presso il Museo Nazionale di Helsinki, Finlandia pubblica e segreta, apre una finestra su alcuni eventi non proprio accattivanti - ma storicamente significativi - che hanno dato forma al paese durante il secolo scorso.

Leggi tutto

SlinCraze

La cittadina di Inari, nella Lapponia finlandese, sulle sponde dell’omonimo grande lago, ospita dal 18 al 20 agosto la 14a edizione del Festival multiculturale “Ijahis Idja”; il nome del Festival, nella lingua Sámi del Nord, vuol dire ‘notte senza notte’. Qui nel mese di agosto il giorno già si accorcia, ma la magia della breve notte artica può ancora essere percepita nella “Ijahis Idja” con il meglio della musica Sámi così come con esempi di musica di altri popoli indigeni di queste zone artiche del mondo.

Leggi tutto

Informazioni

 La Rondine riparte nel luglio 2017 in una veste nuova, ma con 15 anni di servizio: abbiamo iniziato nel lontano 2002, all'epoca Corinna Mologni, da noi intervistata, cantava all'Opera Nazionale di Helsinki nella Rondine di Puccini. Ci sembrò di buon augurio. Da allora tanti collaboratori si sono succeduti, molti sono migrati nuovamente, qualcuno fa di meglio. A tutti un grazie per un servizio informativo prestato volontariamente, per il piacere di farlo.

Pubblicità

Testi

  • Romanzo storico finlandese
  • Profilo di letteratura finlandese
  • Il "Kalevala" e la poesia popolare finlandese

È stata pubblicata di recente la IX Appendice dell'Enciclopedia italiana Treccani, che contiene, tra le molte altre cose, anche l’aggiornamento della voce relativa alla Letteratura finlandese, scritta dalla nostra collaboratrice Viola Parente-Čapková. Abbiamo chiesto a Viola di farci avere, tratta da quel suo contributo, una scheda su una delle tendenze più marcate della produzione finlandese più recente, il genere del Romanzo storico.

Leggi tutto

Dalle origini al Novecento

L’importanza della letteratura orale - Se parliamo di letteratura finlandese nel senso di letteratura della Finlandia, bisogna evidenziarne il carattere multilingue e multiculturale. Ai primi testi letterari scritti in latino (successivi all’arrivo ufficiale del Cristianesimo nel XII secolo), seguirono quelli in svedese (soprattutto quando, nel XVII secolo, fu fondata l'Accademia, vale a dire l’Università di Turku / Åbo). Dalla fine del XIX secolo, il finlandese divenne gradualmente la lingua di maggior diffusione nel paese e a partire dal XX secolo, principalmente dalla seconda metà, troviamo anche la letteratura in lingua sami; negli ultimi decenni, durante i quali la Finlandia si è maggiormente aperta al mondo, riscontriamo letterature in altre lingue minoritarie, sebbene di diffusione limitata.

Leggi tutto

Un corso universitario di letteratura finlandese dedicato alla tradizione del "Kalevala" e delle varie forme di Poesia popolare finlandese, quella epica, quella lirica. Il corso è stato tenuto all'Università di Firenze dalla professoressa Viola Parente-Čapkova nell'Anno Accademico 2001/2002. Ne riproduciamo la trascrizione col permesso dell'Autrice, docente di letteratura finlandese nelle università di Praga e Turku, certi che rappresenti una solida introduzione alla materia per studiosi e studenti di letteratura finlandese e di storia delle tradizioni popolari.

Leggi tutto

Video

  • Sofi Oksanen

Intervista a Sofi Oksanen prima della pubblicazione del suo romanzo "La purga" in italiano.

La intervistiamo in luoghi di Helsinki da lei frequentati, a cominciare dal quartiere in cui vive, il Kallio.

Leggi tutto
Top UK Bookmakers b.betroll.co.uk betfair
How to get bonus http://l.betroll.co.uk/ LB

FIN • ITA

  • 1