itinerari culturali tra Italia e Finlandia 

Caro Nicola,

ho letto, effettivamente in 180 secondi, quanto ha scritto la Redazione sui fatti di Turku. Ne condivido pienamente la lettera e lo spirito. Vorrei aggiungere che la cautela è, oggi, ancora più necessaria. Spinto da un vecchio istinto giornalistico, sono andato a parlare con alcuni testimoni. Uno (una donna straniera che non ha voluto rendere pubblico quanto ha visto) che ha seguito da pochi metri quanto è accaduto in Kauppatori, mi ha detto di avere visto il giovane marocchino venire nella piazza del mercato con la donna che poi ha ucciso. Secondo lei non aveva un coltellaccio da jungla, ma un "normale" coltello.

Se questo è vero, l'ipotesi del terrorismo che io stesso ho avallato sulla scorta di quanto affermato dalla polizia, "claudica", come dicono i finlandesi. La stessa persona mi ha detto che a suo parere assolutamente non si tratta di terrorismo, come del resto agli inizi fu subito detto, perfino dal primo ministro Sipilä. Solo in un secondo momento, con l'arresto di altri quattro marocchini, l'accusa è stata riformulata appunto in atto di terrorismo. Se le vittime, tutte donne, non sono state scelte a caso ma in quanto donne, ciò potrebbe corroborare l'ipotesi di un attacco di follia femminicida scatenato dalla gelosia o dalla rabbia di essere stato respinto. Non a caso uno dei quattro marocchini arrestati ha dei precedenti per violenza sessuale, fenomeno piuttosto comune in Finlandia (e altrove) tra i rifugiati e gli immigrati.

C'e qualcos'altro che non quadra: alla prima conferenza stampa della polizia, tenuta a poche ore dagli avvenimenti, fu detto che due erano le vittime: una donna di 67 anni e una giovane di 15 (più tardi qualcuno ha detto diciotto anni, comunque una giovane). Ieri la polizia ha corretto la sua versione dicendo che la donna aveva 31 anni ed era uno dei due Testimoni di Geova che stanno sull'angolo della Piazza a distribuire il loro materiale informativo. Come è possibile che in un primo momento di un morto si dica che ha 15 anni, che poi diventano due giorni più tardi 31?

Ma c'è qualcos'altro su cui riflettere, e su cui, mi dicono, si sta già riflettendo in rete. La promozione del fatto di sangue da omicidio probabilmente per gelosia a atto di terrorismo organizzato avviene in coincidenza con l'ingresso nelle indagini di Supo, o Suojelupoliisi, la polizia di sicurezza finlandese. Ha questo organismo un suo particolare interesse nel seguire la vicenda? Certamente per dovere istituzionale, ma, è legittimo notare che, proprio di questi tempi, si sta discutendo sulla necessità di emanare una nuova legge sulla sicurezza, che cambia, quasi radicalmente, i poteri dati alle autorità di eseguire indagini e controlli, cominciando proprio dalla rete. Questa legge non è stata ancora approvata dal Parlamento e aveva suscitato dubbi di opportunità in alcuni settori dell'opinione pubblica e nei partiti di opposizione. Ora, alla luce di quanto è accaduto a Turku, tutti dicono che la legge va approvata al più presto.

Strana coincidenza che a me italiano che ha vissuto molto da vicino i fatidici anni Sessanta dice qualcosa. Anzi, molto.

Un cordiale saluto da una assolata Turku

Luigi G. de Anna

La Rondine - 22.8.2017

ALTRI ARTICOLI Tenere premuto il tasto SHIFT per caricare tutto Caricare tutto

Eventi

  • City Wonders: Helsinki
  • Caravaggio & Co: Verybello!
  • MIA di successo
  • 100 anni di foto

Al Museo della fotografia di Helsinki sono presentate opere di Lorenzo Servi (alias SerraGlia), un architetto italiano formatosi a Firenze che lavora a Helsinki nello studio Lumart dove si occupa di progettazione visuale, cioè fornisce ai clienti idee e mezzi per illustrare concetti, progetti, prodotti. Le fotografie sono esposte nello spazio “Progetto” al piano terra del Museo nella Kaapelitehdas.

Leggi tutto

Viviamo, è noto, l'epoca delle “scoperte” caravaggesche: le ossa, i celebri (e dubbi) “100 disegni mai visti” invece pare noti, la seconda Giuditta dipinta a Napoli nel 1607, forse copia di un originale mai pervenuto. Responsabilità dei media, oltre che degli storici dell’arte, ma anche dell’industria delle mostre, cui serve qualcosa da lanciare sul mercato per attirare un pubblico abituato agli effetti speciali della televisione e del mondo digitale. Una cosa è certa: Caravaggio tira sempre. Una conferma a Helsinki, Museo Sinebrychoff.

Leggi tutto

Oltre 1800 accreditati, 58 Paesi partecipanti tra cui la Finlandia, 45 progetti, più di 60 mila incontri, 120 film, affollati TV Upfront e What’s next Italy. E’ il boom registrato dalla terza edizione del MIA, il Mercato internazionale dell’audiovisivo conclusosi il 22 ottobre a Roma al Distretto Barberini con un successo clamoroso contrassegnato anche dal milione di visualizzazioni su twitter. Un successo dovuto alla scelta degli organizzatori di dare un forte tratto identitario, grazie alla chiarezza del modello centrato sull’industria che ha avuto un eccellente riscontro nel mercato italiano e internazionale.

Leggi tutto

Luci e ombre, vizi e virtù della Finlandia. Una storia fotografica al Museo Nazionale

In Finlandia proseguono le celebrazioni del centenario dell'indipendenza, e le iniziative per ricordare e valorizzare la storia culturale del Paese sono numerose. Una mostra fotografica presso il Museo Nazionale di Helsinki, Finlandia pubblica e segreta, apre una finestra su alcuni eventi non proprio accattivanti - ma storicamente significativi - che hanno dato forma al paese durante il secolo scorso.

Leggi tutto

Informazioni

 La Rondine riparte nel luglio 2017 in una veste nuova, ma con 15 anni di servizio: abbiamo iniziato nel lontano 2002, all'epoca Corinna Mologni, da noi intervistata, cantava all'Opera Nazionale di Helsinki nella Rondine di Puccini. Ci sembrò di buon augurio. Da allora tanti collaboratori si sono succeduti, molti sono migrati nuovamente, qualcuno fa di meglio. A tutti un grazie per un servizio informativo prestato volontariamente, per il piacere di farlo.

Pubblicità

Testi

  • Profilo di letteratura finlandese
  • Il "Kalevala" e la poesia popolare finlandese
  • Romanzo storico finlandese

Dalle origini al Novecento

L’importanza della letteratura orale - Se parliamo di letteratura finlandese nel senso di letteratura della Finlandia, bisogna evidenziarne il carattere multilingue e multiculturale. Ai primi testi letterari scritti in latino (successivi all’arrivo ufficiale del Cristianesimo nel XII secolo), seguirono quelli in svedese (soprattutto quando, nel XVII secolo, fu fondata l'Accademia, vale a dire l’Università di Turku / Åbo). Dalla fine del XIX secolo, il finlandese divenne gradualmente la lingua di maggior diffusione nel paese e a partire dal XX secolo, principalmente dalla seconda metà, troviamo anche la letteratura in lingua sami; negli ultimi decenni, durante i quali la Finlandia si è maggiormente aperta al mondo, riscontriamo letterature in altre lingue minoritarie, sebbene di diffusione limitata.

Leggi tutto

Un corso universitario di letteratura finlandese dedicato alla tradizione del "Kalevala" e delle varie forme di Poesia popolare finlandese, quella epica, quella lirica. Il corso è stato tenuto all'Università di Firenze dalla professoressa Viola Parente-Čapkova nell'Anno Accademico 2001/2002. Ne riproduciamo la trascrizione col permesso dell'Autrice, docente di letteratura finlandese nelle università di Praga e Turku, certi che rappresenti una solida introduzione alla materia per studiosi e studenti di letteratura finlandese e di storia delle tradizioni popolari.

Leggi tutto

È stata pubblicata di recente la IX Appendice dell'Enciclopedia italiana Treccani, che contiene, tra le molte altre cose, anche l’aggiornamento della voce relativa alla Letteratura finlandese, scritta dalla nostra collaboratrice Viola Parente-Čapková. Abbiamo chiesto a Viola di farci avere, tratta da quel suo contributo, una scheda su una delle tendenze più marcate della produzione finlandese più recente, il genere del Romanzo storico.

Leggi tutto

Video

  • Sofi Oksanen

Intervista a Sofi Oksanen prima della pubblicazione del suo romanzo "La purga" in italiano.

La intervistiamo in luoghi di Helsinki da lei frequentati, a cominciare dal quartiere in cui vive, il Kallio.

Leggi tutto
Top UK Bookmakers b.betroll.co.uk betfair
How to get bonus http://l.betroll.co.uk/ LB

FIN • ITA

  • Le nuove norme europee per le controversie di modesta entità. Anche di natura ‘turistica’

    È entrato in vigore il Regolamento (UE) n. 2015/2421 adottato dal Parlamento Europeo e dal Consiglio per semplificare ed ampliare l’ambito di applicazione del Procedimento europeo per le controversie di modesta entità. Era l’anno 2009 quando veniva istituita questa nuova possibilità di accesso alla giustizia per i cittadini e le imprese europee. Leggi tutto
  • Grimaldi: per Finnlines un bilancio semestrale a gonfie vele

    In occasione della pubblicazione del bilancio semestrale gennaio-giugno 2017 della società finlandese Finnlines, facente capo al gruppo Gimaldi, il presidente ed amministratore delegato Emanuele Grimaldi ha commentato soddisfatto che “Il sostenuto primo trimestre del 2017 è stato seguito da un secondo trimestre altrettanto forte. Il risultato del periodo di gennaio-giugno 2017 è migliorato di circa il 16% ed ammmonta a 35,4 (30,5) milioni di euro, rappresentando il miglior risultato del primo semestre nella storia di Finnlines. Leggi tutto
  • Finnair utilizza l’energia solare per conservare le merci deperibili

    Il nuovo centro COOL Nordic Cargo Hub della compagnia di bandiera finlandese Finnair all'aeroporto di Helsinki-Vantaa utilizzerà l'energia solare prodotta da 1200 pannelli installati sul tetto dell'edificio. Ciascuno dei pannelli installati può produrre fino a 260 W di energia per un livello annuale di produzione stimato pari a circa 265 MWh / a. L'energia solare prodotta presso l'impianto di carico rappresenterà oltre il 10% del consumo energetico annuo dell'edificio. Leggi tutto
  • A Roma il Festival della Diplomazia all’Associazione della Stampa Estera

      Dal 19 al 27 ottobre torna a Roma il Festival della Diplomazia, giunto alla sua ottava edizione. "Il sistema geopolitico fra interessi nazionali e valori universali - Prìncipi e Princípi: come cambiano le relazioni internazionali quando le leadership populiste si scontrano con i valori di solidarietà e responsabilità multilaterale". È questo il filo conduttore di questa edizione del Festival della Diplomazia, manifestazione diffusa che, con oltre 50 eventi, coinvolge 70 ambasciate, sette università, luoghi di incontro della politica internazionale e prestigiosi partner scientifici. Leggi tutto
  • 1